Il Sedanino, liquore che arriva da lontano

Trevi, Giampaolo Maggiolini ha messo mano alla ricetta del padre e ha iniziato a produrlo di nuovo. Ed è stato un gran successo.

Nasce dalla volontà di dare nuova vita ad una ricetta di famiglia e sta facendo impazzire i ristoranti del territorio, che lo vogliono nei loro menu.

È il “Sedanino”, il nuovo liquore al sedano nero di Trevi che Giampaolo Maggiolini ha ritirato fuori dal cassetto e ha iniziato a produrre con un risultato che va oltre ogni aspettativa.

“La mia famiglia ha una storia nella ristorazione – racconta – con un locale aperto nel centro storico già dai primi del ‘900. Da allora il sedano nero di Trevi è sempre stato un prodotto tipico, cucinato come piatto principale e con le sue foglie messe a macerare nell’alcol. Mio padre ha portato avanti la tradizione”. Il “Sedanino” è una vecchia conoscenza di Trevi e dei trevani. Il Papà di Giampaolo, tra i fondatori del Palio dei Terzieri e priore, era infatti solito offrirlo agli avventori della taverna e al ristorante di famiglia, nel quale era tornato dopo anni di sevizio nella cucina del Senato della Repubblica.

Quest’anno, anche in ricordo del papà, Giampaolo ha deciso di investire nella produzione di questo “nettare”, trovando un liquorificio che ha creduto nel progetto. “Nel giro di neanche una settimana – racconta Giampaolo – ho finito la prima produzione di bottiglie e sono stato “costretto” ad una nuova produzione. Sono molto contento del risultato. In molti mi dicono che ho creato un prodotto tipico locale da offrire”.

Attenta anche la scelta di etichetta e bottiglia:

“Ho voluto una creazione semplice, che rappresentasse la piana di Trevi, che fa nascere questo splendido prodotto che viene valorizzato fino al borgo della città”. Avviato anche il processo di registrate il marchio.

La Nazione – 7 Novembre 2022

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email